Borse di Studio OnLine
offerte ai cittadini italiani da Paesi stranieri ed Organizzazioni internazionali

Pagina iniziale

Borse di Studio offerte ai cittadini italiani da Paesi stranieri ed altre Istituzioni

A.A. 2015-2016

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale comunica che per l'anno accademico 2015-2016 vari Stati esteri ed altre Istituzioni offrono ai cittadini italiani borse di studio utilizzabili per seguire corsi presso Università o Istituti superiori stranieri (statali o legalmente riconosciuti), per effettuare ricerche presso archivi, centri culturali, biblioteche, laboratori e per seguire corsi di lingua presso centri specializzati.

N.B.: si  segnala che per alcuni Paesi ed Istituti di Formazione le domande devono essere inoltrate, come specificato nei relativi bandi, esclusivamente agli Uffici indicati nella relativa scheda.

Borse di studio offerte dai Paesi dell'Unione Europea
Per le borse di studio offerte dai Paesi dell'Unione Europea possono concorrere i cittadini italiani e gli studenti, i laureandi, i laureati ed i ricercatori presso Università italiane aventi cittadinanza di uno dei Paesi dell'Unione Europea.  

Borse estive
Le borse di studio estive si intendono riferite all'estate dell'anno 2015.

1) CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA (Titoli di studio e limiti di età)

I requisiti necessari per le singole borse sono precisati nei rispettivi bandi.

N.B.: ai sensi della vigente normativa (Legge 4 gennaio 1968 n. 15, Legge 15 marzo 1997 n. 127, DPR 20 ottobre 1998 n. 403), i titoli e gli attestati dichiarati devono essere autocertificati.

2) ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA CANDIDATURA ON LINE ALLA DOMANDA DI BORSA DI STUDIO  

a) Accedi al sistema: http://web.esteri.it/borsedistudio/login.asp. Se non sei ancora registrato, segui le istruzioni per la registrazione contenute nella stessa pagina di Accesso al sistema.

b) Scegli la tipologia di borsa e compila il Modulo. Potrai accedere e integrare i dati inseriti in qualsiasi momento, fino alla scadenza del termine di presentazione delle domande, prima dell’invio definitivo della candidatura. Cliccando sul comando Salva in bozza, i dati inseriti verranno memorizzati dal sistema in attesa di essere integrati e completati negli accessi successivi. Alla fine della procedura ti sarà chiesto di caricare un documento d’identità in corso di validità (passaporto o carta d’identità) digitalizzato.

Attenzione: per la compilazione non è consentito l'utilizzo di caratteri NON LATINI
(come ad esempio arabi, cirillici, ideogrammi, etc.)

c) Completa e salva la tua domanda in definitivo entro la scadenza prevista. Attenzione, perché una volta resa definitiva, non sarà più possibile apportare modifiche alla candidatura in alcun modo.

N.B.: ripetendo tale procedura, potrai candidarti con il tuo account per differenti tipologie di borse di studio offerte dallo stesso Paese o da Paesi diversi.

d) Carica una scansione di un tuo documento d'identità in corso di validità tramite l'apposito comando Carica documento presente nella sezione Candidature definitive. Attenzione, il documento digitalizzato deve essere in formato JPG o JPEG, e di dimensione non superiore a 300KB.

e) Stampa una copia della domanda definitiva e, solo se previsto dal bando del Paese o dell'Istituzione che offre la borsa, invia la copia cartacea, debitamente firmata, agli indirizzi indicati, insieme ai documenti eventualmente richiesti.

N.B.: le candidature per il Collegio d'Europa seguono una procedura diversa, per la quale si rimanda al Bando “Collegio d'Europa” pubblicato anch'esso in “Elenco Paesi e Istituzioni offerenti". Si fa presente che nessuna Ambasciata è coinvolta nel processo di accoglimento della documentazione e di selezione dei candidati par tale Istituto.

3) DICHIARAZIONI E DOCUMENTI RICHIESTI

Si prega di attenersi alle indicazioni presenti sui singoli bandi con l’offerta di borse di studio e di contattare direttamente le Ambasciate o le Istituzioni offerenti per ogni chiarimento

4) COMPETENZE DEL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

a) Ove previsto, le domande saranno esaminate da Commissioni Miste composte da rappresentanti del MAECI, da rappresentanti degli Stati offerenti e, ove necessario, da esperti nelle varie discipline

b) Le procedure e gli atti delle Commissioni Miste non rientrano nell'ambito di applicazione della Legge 7 agosto 1990 n. 241 sui procedimenti amministrativi, ai sensi del Decreto 7 settembre 1994 n. 604. Il giudizio delle Commissioni è pertanto insindacabile.

5) COMPETENZE DELLE AMBASCIATE STRANIERE IN ITALIA

a) Le Ambasciate dei Paesi offerenti informeranno i candidati “proposti vincitori” dell'eventuale ulteriore documentazione da produrre e dell'esito definitivo della loro candidatura.

N.B.: la mancata presentazione dei titoli dichiarati in sede di domanda determina l'esclusione del “proposto vincitore”.

b) Le assegnazioni definitive spettano alle competenti Autorità dello Stato o dell'Organizzazione Internazionale offerente. Alla proposta avanzata dalla Commissione Mista può non corrispondere l'assegnazione definitiva di una borsa di studio poiché le Autorità offerenti hanno la facoltà di ridurre i contingenti delle borse, procrastinarne l'utilizzo o revocare quelle eventualmente già concesse.

6) COMUNICAZIONE DEI RILSULTATI AI VINCITORI

L'esito della selezione verrà reso noto dalle Ambasciate o dalle Istituzioni straniere o internazionali offerenti tramite i mezzi specificati nei singoli bandi.

7) ADEMPIMENTI DEI VINCITORI

a) Conferma dell'accettazione

I vincitori a cui sia stata notificata dall'Ambasciata straniera l'assegnazione definitiva della borsa devono confermare la loro accettazione secondo le modalità previste dal bando. In caso di rinuncia, è necessario dare immediata comunicazione all'Ambasciata del Paese o all'Istituzione offerente e al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – DGSP Ufficio VII (email: dgsp7@esteri.it). Il vincitore che ometta di comunicare la propria rinuncia, ovvero ne dia comunicazione troppo tardi per consentire l'avvicendamento con un altro candidato, non potrà ripresentare domanda di borsa di studio l'anno successivo.

b) Assicurazione infortunistica e sanitaria TEAM (ex-modello E111)

I vincitori della borsa di studio devono verificare la copertura assicurativa con l'Ambasciata del Paese offerente. Qualora non sia diversamente previsto da accordi, protocolli, regolamenti e/o convenzioni bilaterali internazionali, gli assegnatari di una borsa di studio devono munirsi di un'adeguata copertura sanitaria quando si recano all'estero. Chi si reca in uno degli Stati dell'Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo, deve obbligatoriamente portare con sé la Tessera Sanitaria, ossia la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM). La TEAM è valida nei 28 paesi dell’Unione Europea, nei paesi appartenenti allo Spazio Economico Europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia) e in Svizzera.

c) Spese di viaggio

Le spese di viaggio per e dal Paese ospitante sono, di norma, a carico degli assegnatari della borsa di studio.

d) Viaggiare Sicuri

Si consiglia di consultare sempre il sito http://www.viaggiaresicuri.it curato dall'Unità di Crisi del MAECI, dove sono pubblicati i più recenti “avvisi particolari” concernenti ogni Paese di destinazione.

e) Dove siamo nel mondo

Si consiglia altresì di registrarsi presso il sito https://www.dovesiamonelmondo.it.
Grazie alla registrazione del tuo viaggio, infatti, l'Unità di Crisi del MAECI può stimare in modo più preciso il numero dei connazionali presenti in aree di crisi, individuarne l'identità e pianificare gli interventi di assistenza qualora sopraggiunga una grave situazione d'emergenza.

Contattaci | Access Keys | Credits | © 2014 Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale